fbpx


I ricercatori di scienze agrarie dell’università di Pisa hanno messo a punto un nuovo diserbante agli olii essenziali prodotto direttamente dalle stesse piante infestanti. Il nuovo diserbante, irrorato direttamente sulle piante, porterebbe in breve tempo al disseccamento delle stesse. I ricercatori hanno evidenziato che l’erbicida, non essendo sistemico, elimina solo le piante annuali, tralasciando quelle perenni.. Gli scienziati si trovano di fronte ad un compito arduo, visti i precedenti con il glifosate, l’erbicida più dannoso degli ultimi anni per l’uomo e per la natura. L’aspetto sorprendente è che li oli essenziali alla base dell’erbicida sono già presenti in natura e provengono da erbacce comuni ,come la santolina presente sulle spiagge, l’ Achillea ,Assenzio annuale, Assenzio dei fratelli Verlot e la Nappola. L’idea è quella di mettere a reddito aree og non utilizzate e creare una vera e propria filiera in grado di sostenere una domanda futura. Ultimo punto, forse il più importante, è l’economicità del prodotto. Ad oggi infatti vi è stata solo sperimentazione in serre ed in laboratorio, “trascurando” i costi di produzione. L’augurio che i ricercatori fanno è che un’azienda prenda  a cuore il loro progetto e lo trasformi in un progetto commerciale, rivolto sia agli usi civici che all’agricoltura

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione sul sito, scorrendo la pagina, oppure cliccando sui collegamenti di questo sito, accetti l'utilizzo dei cookies da parte del sito web.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy