fbpx


Si avvicina il termine per presentare la domanda per ricevere la disoccupazione agricola 2021.

È fissato per il 31 Marzo 2021 il termine ultimo per compilare la domanda telematica sul portale dell’Inps.

Chi può chiedere la disoccupazione agricola 2021?

La disoccupazione agricola è una particolare indennità riservata agli operai agricoli iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli.

In particolare possono accedervi:

  • Operai agricoli a tempo determinato;
  • Piccoli coloni;
  • Compartecipanti familiari;
  • Piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi nominativi mediante versamenti volontari;
  • Operai agricoli a tempo indeterminato che lavorano per parte dell'anno.

Cosa serve per ricevere la disoccupazione agricola 2021?

Per ottenere la disoccupazione agricola 2021 è necessario che i lavoratori agricoli:

  • Siano iscritti negli elenchi nominativi in riferimento all’anno per il quale si presenta la domanda di disoccupazione;
  • Abbiano almeno due anni di anzianità nell’assicurazione. (Quindi che siano stati iscritti negli elenchi agricoli per almeno due anni o, in alternativa, l’iscrizione negli elenchi per l’anno di competenza della prestazione più l'accreditamento di un contributo per attività dipendente non agricola precedente al biennio di riferimento della prestazione);
  • almeno 102 giornate di contributi nel biennio costituito dall'anno cui si riferisce l'indennità e dall'anno precedente. (Pertanto, almeno 51 giornate nel 2019 e almeno 51 lavorate nel 2020).

Possono essere utilizzati, per raggiungere i 102 contributi, anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e congedo parentale, compresi nel biennio utile.

Come calcolare la disoccupazione agricola 2021?

L'indennità di disoccupazione è pari al numero di giornate lavorate, entro il limite massimo di 365.

Giornate annue dalle quali si dovranno detrarre:

- le giornate di lavoro dipendente agricolo e non agricolo; 

- le giornate di lavoro in proprio; le giornate indennizzate ad altro titolo, quali malattia, maternità infortunio etc.; 

- e quelle non indennizzabili quali espatrio definitivo etc.

L’indennizzo corrisponde al 40% della retribuzione di riferimento per i lavoratori agricoli a tempo determinato

Dall'importo spettante viene detratto il 9% per ogni giornata di indennità di disoccupazione erogata a titolo di contributo di solidarietà. 

Questa trattenuta viene effettuata per un numero massimo di 150 giorni.

Agli operai agricoli a tempo indeterminato l’indennità viene erogata per un importo pari al 30% della retribuzione effettiva. Non è applicata la trattenuta per contributo di solidarietà.

Come fare domanda di disoccupazione agricola 2021?

Per ottenere l’indennità, il lavoratore agricolo può presentare autonomamente la domanda telematica sul portale dell’Inps, se in possesso del PIN per i Servizi telematici.

In alternativa, può rivolgersi gratuitamente ad uno degli enti di patronato, oppure contattare il Contact Center multicanale, al numero 803164 da telefono fisso oppure al numero 06164164 da telefono cellulare, con tariffazione a carico dell’utenza chiamante.

Per ulteriori informazioni, si rimanda al portale dell’Inps.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando la navigazione sul sito, scorrendo la pagina, oppure cliccando sui collegamenti di questo sito, accetti l'utilizzo dei cookies da parte del sito web.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy